“ADESSO ESTATE (3° atto): COME MANTENERE L’ABBRONZATURA?”

Dopo un lungo e freddo inverno, arriva finalmente l'estate, e con lei la voglia di mare e di sole, obbligatoria necessità per ottenere colori cutanei più accesi e sicuramente più accattivanti. Il must di ogni stagione estiva, infatti, é senza dubbio la tintarella, cioè quella carta vincente che, da sola, vale tanto quanto una ipotetica mano di 5 assi nel poker.
Ecco il terzo articolo per sapere cosa fare…

Da sempre, l’abbronzatura è uno stimolo primario per noi donne: ci fa sentire complete, competitive e più attraenti che mai, e pensarlo, in effetti, non è sbagliato. Anche per gli uomini l’abbronzatura è sicuramente importante, sia per sé stessi, sia mentre guardano una donna alla lontana; è indiscutibile quanto una donna abbronzata possa catturare di più a livello visivo ed erotico, senza aggiungere il fatto che lei stessa ne guadagna in fiducia e autostima, sentendosi più bella. Non può che esserne maggiormente attirato. Insomma, l’abbronzatura è quella marcia in più che aiuta ad attivare l’attenzione di un uomo, di fondamentale importanza nella sua primissima fase mentale e la successiva visiva.

È, dunque, importante ottenere dall’esposizione solare un colorito bronzeo e uniforme senza trascurare la pelle, da mantenere curata, liscia e morbida.
Con le vacanze alle porte e vista l’importanza che la tintarella ricopre a livello di immagine e nelle fasi sessuali di un uomo, vi proponiamo qui di seguito una serie di consigli su come ottenere risultati ottimali per una pelle perfetta e dorata, sia nel colore che nella sua essenza.

Per comodità, e al fine di evitare confusione, divideremo l’argomento in quattro brevi, ma efficaci, articoli:
Come mantenere l’abbronzatura?

Questo terzo articolo è dedicato al mantenimento dell’abbronzatura e mira a fornire gli strumenti di base per riuscire a prolungare il colore il più a lungo possibile, in vista del prossimo autunno.

Anzitutto, é di fondamentale importanza il tipo di trattamento della pelle, da effettuarsi al momento della doccia o del bagno. L’acqua deve essere regolata ad una temperatura media, né fredda né calda, tale da non recare traumi epidermici. E’ opportuno, inoltre, avvalersi dell’utilizzo di spugne morbide e di buona fattura, utili a togliere le cellule morte, nonché di bagnoschiuma riequilibranti e rigeneranti, comunque delicati, possibilmente allungati e annacquati per renderli meno aggressivi, per depurare la pelle e donarle una gradevole profumazione e un fresco benessere naturale.

Prima dell’utilizzo della spugna, è bene sincerarsi di aver apportato diversi risciacqui, al fine di pulire la pelle dalla sabbia ed evitare così possibili microabrasioni, dannose per il mantenimento del colore.
È bene fare attenzione e sfregare il meno possibile con la spugna così come, una volta fuori dalla doccia, utilizzare l’asciugamani cercando di tamponare, anziché strofinare. Lo scopo è quello di evitare gli sfregamenti deleteri per la pelle, ormai già più che provata.

Fatto quanto detto, meglio attendere la completa asciugatura del corpo, per poi provvedere all’applicazione del latte doposole, avendo cura di spalmarlo in modo omogeneo e delicato, lasciandone un modesto strato uniforme in superficie e su tutte le zone, di modo che si assorba lentamente e permanga la sensazione di idratante freschezza.

Inoltre, è consigliabile utilizzare vestiti larghi e non costrittivi per permettere il naturale assorbimento della pelle ed evitandone, al contempo, lo sfregamento sui tessuti. Nonostante il lungo periodo di efficienza del latte, è opportuno eseguire ulteriori passate, più volte durante la giornata e soprattutto la sera.
E’ importantissimo, nel caso di normale prurito dovuto alla perdita di idratazione della pelle, evitare di grattarsi. Piuttosto, è preferibile l’utilizzo, a tampone, di una spugnetta leggermente umida, al fine di alleviare l’eventuale fastidio.

Inutile menzionare l’importanza che ha, per mantenere l’abbronzatura, una sana alimentazione. E’ fondamentale mangiare in modo sano e leggero, bere normalmente, senza esagerare, ed approfittare di tanta frutta fresca e, volendo, anche di gelati, meglio se alla frutta.
Un ulteriore consiglio consiste nel guardare la luna come acerrimo nemico dell’abbronzatura, purtroppo non ci viene affatto in aiuto dato il suo potere sbiancante. Se possibile, meglio evitarla.



Nessun commento:

Posta un commento