“SE MI FA SESSO… E’ AMORE?”

Molte volte succede che confondiamo il sesso per amore. Tante relazioni, che all’inizio ci hanno pervaso di aspettative, poi ci lasciano puntualmente deluse. Così nasce il dubbio, e ci chiediamo per quale ragione tutte le storie con gli uomini che ci fanno sesso alla fine si rivelano null’altro che storie sbagliate. Un motivo c’è…

In questo articolo troverai la risposta e avrai così modo di valutare a priori una possibile relazione, prima di intraprendere un percorso destinato in molti casi al fallimento. Ritengo sia importante conoscere bene le differenze tra sesso e amore, come riconoscere l’uno e l’altro, i principi sui quali si fondano e come tutelarci dalle dolorose delusioni. Purtroppo ogni storia sbagliata ci lascia l’amaro in bocca e, relazione dopo relazione, viene meno la voglia e la fiducia nell’amore.

Per prima cosa è bene che tu abbia ben chiaro che cos’è l’amore per la donna, questo per poter partire col piede giusto in tutte le situazioni.
Per quanto si sia sempre parlato di amore nei confronti di un uomo, è opportuno rivedere la radice di tale argomento. Il sentimento, come tutto il resto, trova riscontro nella nostra natura più profonda, dove  gli istinti animali primordiali la fanno da padroni. Mentre per l’uomo l’amore è rivolto verso la donna, nel nostro caso l’amore viene direzionato verso i figli che quell’uomo può darci. Ciò significa che questo aspetto sentimentale è fortemente legato all’uomo, ma dipendente dalla futura prole che, secondo il nostro istinto femminile e materno, lui è in grado di offrirci. È un aspetto naturale e trova principio nel miglioramento della specie. Non è nulla di allarmante, anzi, funziona così da tempi remoti ed è grazie a questo istinto che oggi possiamo essere qui a parlarne. È, quindi, importante aver ben chiaro il concetto delle cinque caratteristiche dell’uomo per evitare le pericolose storie sbagliate, o perlomeno ridurne il  numero.

Per quanto riguarda il sesso il caso è differente. In ambito sessuale ci troviamo a sottostare a degli schemi prefissati, dominanti nella nostra mente, che ci costringono a determinati parametri di comportamento legati al piacere e basati sul principio della violazione.
Non mi soffermo su tali schemi in quanto meritano articoli dedicati, in compenso sarà per te sufficiente comprendere qual è lo stile, per così dire, della violazione.
La violazione, sulla base dei propri limiti personali, è un concetto mentale femminile che viene attivato da fonti esterne e successivamente trova sbocco a livello fisico con il piacere sessuale invasivo, che ne determina così il termine nella soddisfazione. Purtroppo, questo sistema per essere sempre valido ed efficiente, presuppone un continuo innalzamento della soglia di violazione, che, in forma più semplice, ci costringe a situazioni sempre più forti e più estreme. Ciò ti fa capire che se ad oggi una condizione ti provoca e ti stimola, è molto probabile che a breve divenga normalità e sarà, pertanto, necessaria una condizione mentale più perversa per ottenere lo stesso eccitamento a livello sessuale.

Parlando di relazione sentimentale, ti apparirà ben chiaro che se tale rapporto è nato da un’attrazione fisica e sessuale ci sarà per forza di cose un calo del desiderio da parte tua, in quanto l’uomo è sempre il medesimo e non potrà in nessun caso soddisfare il tuo bisogno di violazione, avendo oramai incrementato il suo limite, da quel momento per lui inaccessibile.
Mentre lo stimolo sessuale, dettato dalla perversione mentale e dal conseguente desiderio fisico, è destinato ad un continuo affievolimento,  lo stimolo sentimentale verrà nutrito nel tempo dal desiderio di mettere al mondo figli, per soddisfare le tue necessità di donna, nonché il motivo per il quale ami il tuo uomo. Ovvio che se la relazione è puramente di sfondo sessuale e viene per certi versi confusa per un sentimento diverso, il suo destino non può essere altro che il fallimento, proprio per le diverse caratteristiche di base che definiscono i due stimoli.

In conclusione, si può dire che quasi tutte le relazioni sessuali non hanno possibilità di sviluppo in senso positivo e che, quindi, è molto, davvero molto, difficile che possano poi rivelarsi delle valide storie sentimentali. Esiste come sempre la possibilità dell’eccezione, ma non ti consiglierei di appoggiarti a tale speranza. Valuta bene e pondera gli stimoli, considera tutti gli aspetti in tutti i lati  e non farti cogliere dal bisogno di amare, quando ci sarà l’amore, non avrai alcun dubbio. Intanto puoi vivere serenamente la sessualità con chi più ti piace, ma senza crearti false aspettative che poi potrebbero deluderti.

Al prossimo articolo.


Nessun commento:

Posta un commento