“MI METTE IN IMBARAZZO, E’ UNA SUA STRATEGIA?”

Se ti capita che di fronte ad un uomo dei momenti di imbarazzo colpiscono il tuo equilibrio e abbassano le tue difese, allora potrebbe essere attrazione, ma non sempre…

Questo articolo vuole rispondere alla lecita domanda, portando alla luce una strategia che, in effetti, è molto diffusa negli approcci maschili.

La tecnica dell’imbarazzo è molto frequente e viene usata dall’uomo in quanto rapida e di un’efficacia quasi allarmante. Trova la sua indiscussa efficienza basandosi su un principio fondamentale della donna: nel momento in cui un uomo ti attrae, la mente si annebbia e la tua normale capacità di ragionamento viene meno, lasciando il posto ad una sostanziale confusione di pensiero, tradotta verso l’esterno nel ben conosciuto imbarazzo.

Di norma, nel momento in cui vieni colpita da un uomo, per la sua bellezza o quant’altro, gli offrirai diversi attimi di silenzio, dove non riuscirai a proferir parola, mentre il tuo viso s’infiammerà di un rosso acceso. Ebbene, l’uomo scaltro cercherà di simulare l’attrazione nei suoi confronti mettendo in tilt la tua razionalità, così da convincerti d’avere un debole per lui proprio secondo questo principio.
Mettere in pratica tale stratagemma non è poi così difficile, sarà per lui sufficiente scegliere degli adeguati momenti, che non diano sospetto, e mantenere lo sguardo fisso nei tuoi occhi in condizione di silenzio inespressivo. Alle volte potrebbe addirittura aggiungere un lieve sorriso discutibilmente enigmatico.
Facendo in questo modo, ti mette in difficoltà non lasciando trapelare nessun significato plausibile e costringendo pertanto la tua mente allo stallo. Il resto è una naturale conseguenza.

È ovvio che questo stallo è senza dubbio indotto, però ai tuoi occhi apparirà solamente la tua condizione di imbarazzo, molto più rilevante di tutto il resto, che ti richiamerà l’attenzione distogliendola da lui, libero così di proseguire indisturbato nel suo intento. Nel giro di pochissimo tempo ti troverai certa dell’attrazione nei suoi confronti e con il forte desiderio di averlo, e in breve sarai sua senza alcuna opposizione.

C’è da dire che non è facile dire con assoluta certezza quando è strategia o quando l’attrazione è reale, ma se ti soffermi un attimo su di lui e non cadi nella sua rete spostando l’attenzione sul tuo imbarazzo, sarà per te possibile accorgerti se davvero c’è attrazione o meno. In molti casi è sufficiente non abbandonarsi allo stallo mentale, accettarlo e viverlo con serena semplicità per poter vedere la situazione per quella che è davvero.

Quindi, questo breve articolo può essere utile per non farti raggirare dall’efficace strategia maschile, troppe volte utilizzata per rubarci la nostra intimità al solo scopo sessuale. Attenzione pertanto a questa frequente tecnica, per non restare delusa, amareggiata ma, soprattutto, pentita.

Esistono inoltre altre 3 strategie: farti pensare, crearti il bisogno e negare ciò che non c'è.

Al prossimo articolo.


Nessun commento:

Posta un commento