"PENSIERI E PATURNIE? AGGIUSTA LA DIETA!"

È oramai risaputo che mangiare poco ha effetti dannosi sul corpo. Ma sulla mente?


Una dieta povera e irregolare costringe la mente ad una condizione di iperattività, a discapito di una più ponderata razionalità. Ciò significa che non sarà più in grado di gestire in modo logico le informazioni provenienti dal corpo, come anche quelle derivanti dall’esterno. In parole povere, sarà come avere tra le mani un cavallo imbizzarrito! Questa condizione è terreno fertile per lo sviluppo di Pensieri assurdi e di Paturnie mentali.

Ma perché accade tutto ciò?

Mangiare produce senso di Benessere in quanto toglie la condizione di fame e di conseguente desiderio dovuto all’appetito; quest’ultimo è provocato dal nostro corpo come naturale stimolo protettivo di sopravvivenza, per costringerci a sfamarci, ma la mente elabora questo stimolo e sfrutta questa forma di desiderio, perfettamente supportata dal corpo nelle sue sensazioni, trasformandola in percorsi irrazionali senza conclusioni, fortemente stimolanti a livello di curiosità: le cosiddette PATURNIE.
La necessità fisica viene così interpretata e soddisfatta prima da semplici pensieri e poi da veri e propri film mentali privi di un reale riscontro. A peggiorare le cose ci pensa il desiderio che, una volta innescato, si autoalimenta grazie alla mente, togliendo così lo stimolo della fame ormai soddisfatta a livello mentale.

L’unico modo per evitare Pensieri e Paturnie, per quanto possibile, è puntare su una dieta regolare, varia ed equilibrata. Il sistema migliore, fatte salve eventuali motivazioni fisiologiche specifiche o patologie di genere, è quello di consumare un po’ di tutti gli alimenti e in piccole quantità, evitare cibi non sani, puntare ad un’alimentazione leggera con pochi grassi e distribuire i pasti nell’arco di tutta la giornata, in un numero non inferiore a 5 e ad una distanza tra loro di un massimo di 3 ore, e non oltre.

Tali accorgimenti ridurranno di molto lo stimolo del desiderio, bloccando di conseguenza lo sviluppo di pensieri e paturnie fin da principio, e garantendo la nostra forma fisica ottimale.


Buon Appetito…senza pensieri!


Al prossimo articolo, non mancare!!!!....


AdessoSilvia


2 commenti:

  1. Un equilibrio alimentare porta a un benessere generale che si riflette anche nella sfera sessuale: sarete più partecipi e attive, ma soprattutto le sensazioni corporee saranno molto più intense!

    RispondiElimina
  2. Aggiungo che una donna senza pensieri e paturnie, una donna quindi rilassata, tranquilla e non nervosa o iperattiva mentalmente, è molto più apprezzata dall'uomo, che trova così più piacere nel corteggiarla e conquistarla. Inoltre migliora di molto anche le sue qualità, in quanto può prenderla con più serenità, escludendo i pregiudizi.

    RispondiElimina