"MAI PIU' AMICHE"

Ciao a tutte, sono Elisa, ho 24 anni e
Adesso.Confidenze

Vi scrivo perché anni fa ho fatto una cosa che era meglio evitare: sono stata col ragazzo della mia migliore amica!

Una amicizia unica e indimenticabile, sempre insieme. Ogni giorno dividevamo tutto, dalle confidenze al cibo, dalle sigarette ai vestiti.
Più volte ci siamo trovate nella condizione di essere fidanzate con qualche ragazzo ma non era mai stato un problema, tranne l’ultima volta, 5 anni fa appunto.
Devo ammettere che lui è bellissimo e nessuna di noi due era mai riuscita a far suo un ragazzo così bello.
Purtroppo però la  sua bellezza mi è costata molto cara. Mi ero presa una cotta per lui ed era davvero devastante anche perché lui fomentava questa mia debolezza con attenzioni che mi affondavano.
Dopo solo un paio di mesi della loro relazione, ho cominciato ad esagerare, lo desideravo davvero troppo, tanto da provarci con lui anche in maniera spudorata. Cercavo comunque di tener nascosta la cosa alla mia amica, ed ero convinta di riuscirci anche se in realtà, tempo dopo, ho scoperto che era chiaro anche a lei, come a tutti, quali fossero le mie intenzioni nei miei atteggiamenti. Ma ero davvero convinta del contrario.
Un sabato sera siamo andati in discoteca, come nostro solito, ma per la prima volta sono andata senza di lei. Era ammalata e quindi fuori gioco.
Speravo ci fosse lui ma sono sincera nel dire che mai avrei pensato alla sua presenza, convinta che sarebbe rimasto a casa di lei per farle compagnia. Invece è venuto in discoteca con me e il gruppo di amici.
La serata è stata “provocante” in ogni sua sfumatura, continuavo a vedere solo lui, a stargli appiccicata, addirittura lo seguivo ovunque. Ero persino gelosa della ragazzina scosciata che lo stava taccheggiando… come se io fossi stata diversa!
Fatto sta’ che a fine serata la situazione è degenerata, lui non aveva più freni, grazie a me e all’alcol, ed io mi sentivo stranissima, senza controllo e con una indescrivibile confusione tra i pensieri, che non facevo nemmeno in tempo a riconoscere. Solo in una cosa ero lucida: lo volevo!
Con una scusa che neanche ricordo mi sono fatta accompagnare a casa da lui ma nel tragitto ci siamo fermati in un luogo appartato, ci siamo baciati e abbiamo fatto sesso. Al tempo mi sembrava la più bella volta della mia vita, oggi dico che ho addirittura perso le tracce del ricordo!

Quella sera, lui ha tradito la mia amica, ma io… l’ho tradita più di lui. Questa è la verità che voglio confidare, e mi distrugge!

Alla fine abbiamo litigato furiosamente ed ora è da anni che non la vedo. Lui è stato lasciato ed io non volevo più vederlo perché lo ritenevo il colpevole dell’accaduto.

Oggi posso dire con certezza come mi sento.
Vedo lui raramente e quando lo vedo non mi provoca alcun effetto.
Il non vedere lei, invece, mi provoca l’effetto di un terribile vuoto dentro.
Anche a distanza di anni mi manca da morire!

Inizialmente non era così, anzi nemmeno ci pensavo, almeno non più di tanto. Ma adesso vorrei tornare indietro per riavere quella parte di me che si è persa con lei!

Vi dedico questa confidenza nella speranza che non succeda ad altre. Pensateci bene, credetemi!

Grazie mille, un saluto speciale.

Elisa