"MA L'UOMO... PUO' FINGERE L'ORGASMO?"


Ogni donna l’ha fatto, almeno una volta nella vita!
Ma l’uomo?
Lui può fingere?

Questo è un articolo delicato, ma necessario. Molte volte le donne partono dal presupposto che l’uomo non può fisiologicamente fingere l’orgasmo, ma è proprio così?

La risposta è: no!

Fondamentalmente, per un uomo è palese il momento dell’orgasmo e non si può dire che non c’è modo di accorgersene, diciamo che ne resta traccia.
D’altro canto, però, è vero che non sempre accade di poter confermare, basti pensare alle situazioni in cui il rapporto non viene del tutto consumato, ma si sofferma su situazioni ancora coperte, vedi ad esempio il caso del petting.
Succede spesso che l’uomo sia costretto a condizioni particolari ove è necessario mantenere la propria attrezzatura al riparo, per così dire, e nella maggior parte di questi casi l’orgasmo è finto. È molto difficile che un uomo possa raggiungere tale limite sessuale con sfregamenti sui vestiti, il dolore e le piccole ma intense abrasioni, che naturalmente si vanno a creare, disturbano l’eccitazione e possono interrompere il processo, quindi è semplice, e in certi casi indispensabile, fermare la situazione fingendo un orgasmo altrimenti sempre più lontano.
Certo, esistono anche i casi in cui invece viene raggiunto l’orgasmo davvero, ma ora stiamo parlando del caso opposto.

Inoltre, nel momento in cui dico che l’orgasmo può essere finto, non intendo semplicemente la pura constatazione di ciò che è avvenuto. Mi spiego meglio: molte volte l’uomo si trova di fronte ad un problema per lui di rilevante importanza, cioè la condizione di fare sesso con la propria partner e accorgersi che qualcosa va storto, vuoi per mancanza di fantasia, vuoi per il momento non ottimale, oppure anche semplicemente per delle tempistiche sbagliate, il calore passionale va calando drasticamente. Quando ciò avviene, la prospettiva è sicuramente negativa, delle peggiori, così l’unica soluzione è quella di considerare l’atto sessuale non più come un rapporto bensì come una forma di masturbazione, aiutando il proprio corpo con sensazioni ed immagini che non hanno molto a che vedere con la realtà del momento.
Non che l’uomo sia propenso alla sessualità mentale, più tipica della donna, ma ci sono casi come questi in cui prende, per certi versi, in prestito il sistema come estrema necessità, come la sola soluzione possibile.
In tutta sincerità l’orgasmo è avvenuto, questo è certo, ma non sono così incline a definirlo veritiero. Lo trovo falso tanto quanto quello femminile, in quanto in quegli istanti egli non si può considerare presente, inoltre non trovo affatto irrilevante che l’orgasmo sia derivato da masturbazione condizionata unilaterale.

Esiste poi un altro caso. Durante un rapporto può accedere che il tragitto verso l’orgasmo da parte dell’uomo venga interrotto, magari più volte, e spesso succede quando cerca, fino all’eccesso, di provocare l’orgasmo nella donna per soddisfarla. In questa situazione la condizione è diversa, l’organo maschile, troppo sollecitato, smette di offrire sensazioni e ciò, ovviamente, fa perdere la possibilità di un orgasmo figlio del piacere. L’unica soluzione è raggiungere tale stato attraverso un’altra via, quella della temperatura, per conseguenza fisica. In altre parole, l’orgasmo è solo una reazione al calore, ma non ha alcun genere di piacere fisico e sessuale. Anche in questo caso, non me la sento di definirlo altrimenti: fingere l’orgasmo.

Dopo l’esposizione di questi casi, voglio comunque calmare gli animi ed eventuali preoccupazioni. Sono sporadici, legati a motivi ben precisi, da situazione a situazione, e hanno lo stesso risvolto che possono avere quelli femminili nelle donne.

Quindi:

SI, l’uomo può fingere l’orgasmo!
E NO, non c’è da preoccuparsi, è normale e accade raramente!


Al prossimo articolo, non mancare.


Nessun commento:

Posta un commento