"MA LUI CON LA MIA AMICA... "


L’atroce dubbio che attanaglia ogni donna: lui ci starebbe con lei?

Ora diciamo le cose come stanno…

Indifferentemente dai casi, la donna subisce pesantemente gli effetti di un pensiero frequente e comune: il rapporto tra il suo lui e la propria amica.

Indubbiamente il timore è lecito, entrambi la conoscono fin troppo bene e sarebbe semplice riuscire a nascondere eventuali relazioni sconvenienti, proprio sfruttando tali conoscenze e la sua ignara fiducia di fondo.
Molte volte, tra l’altro, accade esattamente ciò che più si teme, e si viene a scoprire che da tempo aveva preso forma una relazione clandestina tra i due.

Ma davvero l’uomo è così attratto dalla tua amica? Ha senso sospettare?

Con questo articolo, l’intenzione è quella di dare una risposta quantomeno veritiera proprio a queste domande.

Fondamentalmente l’uomo se fidanzato non ha particolari mire nei confronti delle tue amiche, trova per certi versi stimolante l’idea, ma non è molto portato a concretizzarla. I motivi sono diversi e si possono ritrovare nel timore di essere colto in fallo da te, il sospetto che l’amica possa in qualche modo essere tua complice nel metterlo alla prova, la possibilità che l’amica voglia semplicemente rovinare la vostra relazione per invidia o quant’altro.
Se ne deduce che è piuttosto difficile che un uomo sia spinto volontariamente a tradirti con l’amica, anche perché, se voglioso di conquiste esterne al rapporto, trova molto meno pericolosa una strada lontana dalle tue amicizie.

Messa così può sembrare che non c’è bisogno di porre particolare attenzione. In realtà c’è un fattore determinante che sarebbe meglio tener presente: l’amica che cosa ne pensa?
L’amica è pur sempre l’amica, ma quando si tratta di uomini molte volte potrebbe aver la tentazione di frapporsi. Tale stimolo trova origine nel confronto, importante nella struttura naturale femminile. Potrebbe pertanto provocare l’uomo per misurare il proprio potere femminile, e se lui dimostra disponibilità allora si giudica vincitrice nei tuoi confronti, ma senza azioni concrete.

Il problema, però, deriva proprio dalla combinazione dei due stimoli, quello maschile di pensiero e quello femminile di confronto. La concomitanza di entrambi i fattori ed un’eventuale sincronia, anche involontaria se non ricercata, tra i due può portare a situazioni particolarmente imbarazzanti e far perdere così il controllo alle parti in causa.
Ciò significa che se lui risulta debole alle provocazioni con aspetti sessuali e lei è piuttosto sensibile al confronto credendosi meno attraente di te, allora le probabilità di un tradimento sono di sicuro più elevate.

Volutamente non prendo in considerazione i casi in cui l’amica e il fidanzato sono in cattiva fede, sono casi a parte che sinceramente non credo meritino uno spazio in questo articolo. La scelta sbagliata del proprio uomo e della propria amica non offrono alcun dubbio sull’argomento trattato. Basta una minima attenzione per accorgersi di eventuali tradimenti.

Concludo dicendo che il tradimento tra il fidanzato e l’amica non è il presupposto principale del loro rapporto, né per l’uno né per l’altra. D’altro canto, però, può accadere che il tempo passato assieme e una pessima condizione personale con sé stessi, virilità per lui e confronto per lei, portino a situazioni fuorvianti e confuse, provocando un iter alle volte ingestibile, che può sfociare nel tradimento.

Quindi, per evitare tali situazioni, mantieni elevata la virilità del tuo uomo e non lasciare che la tua amica subisca la sconfitta dal confronto con te. Questi due accorgimenti sono l’infallibile sistema per salvaguardare i due importanti rapporti senza troppi pensieri.


Al prossimo articolo, non mancare!!!!....


Nessun commento:

Posta un commento