"LUI... E L'ALTRO!"


Ami il tuo lui ma c’è un altro che ti stuzzica… e non puoi farne a meno?
Non sai cosa fare?

Una soluzione c’è…

Ho deciso di scrivere questo articolo perché ci sono passata, anni fa. Non sapevo proprio cosa fare e alla fine ho trovato la giusta soluzione. Non è stato poi così facile come scriverlo ma con un po’ di aiuto alla fine ci sono riuscita.
Quindi la mia intenzione è proprio questa: aiutarti!

La donna sa quando arriva l’uomo giusto, il suo lui, e quando lo si trova davanti nulla potrà fermare il percorso ormai già definito. Tutto prosegue come deve e, al termine di questo tragitto, sarà suo.
Così è, un senso di gioia e di pienezza la pervade e tutto sembra andare per il meglio.
Ma d’un tratto… l’altro!

Purtroppo questo è un classico e nella maggior parte dei casi finisce per distruggere qual si voglia rapporto, lasciando spesso solo terra bruciata e molti rimpianti.

Se anche tu ti trovi in questa situazione ma non hai ancora raggiunto il termine della tua relazione allora questo articolo ti sarà molto utile.

Proseguiamo passo passo, scriverò delle domande e darò delle risposte, e spero così di poter essere chiara, esplicita e concreta.

Ma io amo il mio uomo?
Si, se senti o sentivi amore nei suoi confronti allora lo ami ancora. Nulla è cambiato. Il senso interiore di lontananza e di un affievolirsi del sentimento non ha nulla a che vedere con l’altro uomo.

Perché sento spegnersi il sentimento?
In realtà il sentimento non si sta spegnendo, semplicemente passa in secondo piano rispetto la nuova conquista in quanto persevera la certezza che il tuo uomo è già tuo.

E allora perché sento più forte l’attrazione verso l’altro?
Fondamentalmente per due ragioni: la prima per il fatto che si tratta della novità, mentre il tuo uomo non lo è più, la seconda perché la passione che deriva dall’attrazione fisica è sensibilmente più  intensa rispetto alla condizione sentimentale.

Posso dire di amare entrambi?
Se sei impegnata per amore allora no, l’altro uomo è solo attrazione sessuale. Si può dire, per comprendere le sensazioni, che sei innamorata del tuo fidanzato e sei innamorata del corpo dell’altro.

Quindi devo chiudere subito con l’altro?
Purtroppo non è così semplice. Chiudere con lui provocherebbe la repressione, la negazione, che presto o tardi si farebbe così intensa da far sembrare necessaria e vitale una relazione con l’altro uomo. E in questo caso diverrebbe solamente una copertura del bisogno, il caso peggiore.

Mi devo allora concedere a lui?
Direi che puoi evitare anche questo. Semplicemente devi dividere i due aspetti che caratterizzano la donna: la voglia e il desiderio. Il tuo uomo, quello che ami, è ciò che davvero vuoi, mentre l’altro è semplicemente ciò che desideri.
Partendo da questo puoi comprendere che avere ciò che si vuole significa aver raggiunto ciò che durerà molto a lungo, per quanto riguarda il desiderio non si può dire altrettanto, appena soddisfatto già non interessa più.
Se riesci a fare chiarezza su questo punto ti accorgerai che in verità l’altro è solo un desiderio pertanto passeggero e che se mai dovessi consumare con lui il desiderio stesso crollerebbe.
Prendilo come tale, e non dargli un’importanza maggiore.

E se il desiderio è troppo forte?
In tal caso, se proprio non ce la fai, la proibizione sarebbe controproducente. Riflettici bene e concediti se sei ad un punto di non ritorno, però sappi che il tuo uomo se ne accorgerà e potrebbe anche decidere di interrompere la relazione. Valuta il peso della situazione, e trai le tue conclusioni.

Se mi concedo e il mio uomo mi lascia cosa devo fare?
Avere tanta pazienza e prepararti a momenti difficili. Il rimpianto ben presto ti avvolgerà e probabilmente sarà più forte di te. Se però sarai forte e ti dimostrerai ancora legata al tuo uomo, e ovviamente gli darai molto tempo a disposizione per riflettere, nulla gli vieta di rivalutare la possibilità di una seconda occasione. Certo le cose sarebbero diverse, non più come prima, ma è pur sempre una strada che vale la pena percorrere.

C’è la possibilità di avere una relazione duratura con l’altro uomo?
Purtroppo assolutamente no. Sarebbe di sicuro bello poterlo pensare ma la realtà è differente. È un desiderio e non c’è modo di cambiare le regole del gioco. Potreste stare assieme per un periodo più o meno lungo, ma alla fine il risultato sarebbe comunque un fallimento. Il tutto è nato da un’attrazione fisica, che tu lo voglia o meno è così, quindi continuerà ad essere tale anche se entrambi doveste impegnarvi per avviare qualcosa di diverso.

E se lascio entrambi e cambio aria?
Allora non è amore, per nessuno dei due.

Ho voluto strutturare così l’articolo, credo possa essere di più semplice apprendimento e forse è più facile capirne i passaggi. Almeno lo spero.

Confido che possa esserti d’aiuto, anche perché sarebbe davvero un peccato buttare via una relazione solo per un desiderio che non riconosciamo e confondiamo.


Al prossimo articolo.


2 commenti:

  1. Un articolo eccellente, inoltre apprezzo molto come l'hai sviluppato, il sistema domande-risposte è un'ottima idea.

    Complimenti Eliza, ovviamente anche per ciò che hai scritto, che reputo davvero molto importante e utile.

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo anch'io: articolo ben fatto e ben sviluppato, ma soprattutto molto realistico!
    E' sempre bene essere coscienti della distinzione tra ciò che vogliamo e ciò che desideriamo, per evitare grosse scottature!
    Lo trovo molto utile, anche perché queste situazioni sono ormai all'ordine del giorno ed é bene imparare a gestirle il meglio possibile, di modo da limitare i danni!

    RispondiElimina